Categories

Most Popular

Cosa significa per il mondo VC l’entusiasmo di finanziare le startup

Cosa significa per il mondo VC l'entusiasmo di finanziare le startup

“Più soldi a caccia di idee scarse significa che i prezzi pagati per le startup aumentano…”

I mercati finanziari sono alimentati da storie e gli storyteller più abili si trovano nel capitale di rischio. Per cominciare, i venture capitalist devono ascoltare molte fiabe dell’aspirante imprenditore. “Il mondo avrà un aspetto diverso in un decennio”, si sentono dire. “La mia startup sarà l’azienda leader in un nuovo settore.”

I VC perciò si raccontano storie su come possono prevedere ciò che gli altri non possono e su come questo li farà guadagnare un sacco di soldi.

E li raccontano di nuovo a potenziali investitori nei loro fondi.

A chi credere, quando non puoi verificare facilmente tali storie? Questa difficoltà è una versione del problema dell’agenzia della gestione patrimoniale:

Quando il capitale di rischio era un clubbier, era gestibile. Ma negli ultimi anni gli investitori che sono nuovi sul mercato si sono accumulati. Un VC che cerca di raccogliere fondi può favorire le startup del settore/attività che sono risultate di successo di recente, anche se non sono la migliore scommessa economica a lungo termine. 

Le startup stravaganti con più potenziale potrebbero quindi essere affamate di capitale.

Vi è quindi un fastidioso timore che più denaro venga incanalato nella Silicon Valley e in altri centri di capitale di rischio, minore sarà la “vera” innovazione. Beh, forse. Ma non è ovvio che le grandi idee imprenditoriali vengano ignorate. Lo svantaggio del diluvio di capitale di rischio è più prosaico. Le start-of-the-mill sono viziate. E i rendimenti futuri sono depressi.

Sempre più regimi pensionistici cercano investimenti alternativi, compreso il capitale di rischio, per aumentare i loro rendimenti. I fondi di capitale di rischio hanno in media battuto il mercato pubblico, al netto delle commissioni, nel lungo periodo.

I migliori fondi fanno molto meglio della media. Ma non è solo questione di resi. Gli investitori intelligenti nei mercati pubblici si rendono conto di possedere molte società che sono a rischio di interruzione a causa delle aziende tecnologiche emergenti. Un buon modo per bilanciare questo rischio è possedere una partecipazione nella generazione successiva.

Più soldi per nuove imprese è sicuramente una buona cosa.

Tuttavia c’è una persistente inquietudine: una fonte di disagio è che i fondi sono spesso segmentati in modo ristretto per regione, settore o fase di investimento, e talvolta tutti e tre. 

Questo aiuta con il marketing: Il denaro è attratto da temi che hanno funzionato bene di recente. Come ha scoperto Hollywood, è più facile vendere una variante di una vecchia storia che una nuova di zecca.

Ci sono però degli svantaggi: Un business davvero rivoluzionario può sedersi a cavallo di diversi temi ed essere ignorato, afferma Ajay Royan di Mithril, una società di VC con sede ad Austin, in Texas. Nei mercati pubblici, l’acquisto di roba che ha funzionato bene di recente si chiama momentum trading. Va bene per la maggior parte del tempo e attrae l’investitore che è fuori dal suo elemento nel venture-land. 

Con gli investimenti in VC “a prova sociale” gli ansiosi possono prendere più confidenza con i rischi, afferma Royan. “Ma può trasformarsi nell’equivalente VC di “non puoi essere licenziato per aver acquistato IBM“. E il problema con i traffici affollati è che sono soggetti a crash.

Alcuni fondi VC cadranno preda dei vizi della raccolta di beni, raccontando una buona storia sull’ultima moda per massimizzare la quantità di denaro a pagamento in gestione. Ma c’è una cultura che milita contro questo. 

Le migliori aziende di VC sono orgogliose di essere sottoscritte in eccesso. Girano via i soldi. E un’industria che ascolta molte fiabe ha una disciplina intrinseca. 

Secondo uno studio, l’impresa media di VC seleziona 200 obiettivi all’anno, ma fa solo quattro investimenti.

E il VC tematico a volte può avere una logica. I fondi regionali hanno senso per le startup rivolte al consumatore, a causa delle variazioni locali di gusti e abitudini. Secondo Simon Levene di Mosaic Ventures, una società di VC con sede a Londra, i fondi di investimento seed o early stage con rendimenti migliori tendono ad avere un focus tematico.

Né è ovvio che le idee lunari siano affamate di finanziamenti. SpaceX, la società di esplorazione spaziale di Elon Musk, è stata valutata all’incredibile cifra di $ 74 miliardi nel suo ultimo round di finanziamento. 

Anche le truffe borderline ricevono un ascolto rispettoso.

Il problema con un capitale abbondante invece è più semplice: Più soldi a caccia di idee e talenti scarsi significa che i prezzi pagati per le startup aumentano, il che a parità di condizioni significa che i rendimenti diminuiscono. E l’assenza di vincoli di cassa può rovinare una startup promettente. Se spende un sacco di soldi per il marketing, la crescita risultante può distrarre i fondatori dai difetti sottostanti del prodotto.

Raccontare una buona storia è vitale per le startup. Ma c’è un pericolo nel credere alle proprie favole…!

Trova altri articoli che potrebbero interessarti qui su risparmiofuturo:

    Leave Your Comment

    Your email address will not be published.*