Categories

Most Popular

Come usare le carte di credito con saggezza: una guida definitiva

In questo articolo esamineremo a lungo come utilizzare le carte di credito con saggezza.

Che tu ci creda o no, le carte di credito possono essere uno strumento utile, purché non ti indebiti.

Carte di credito e contanti di Sean MacEnteePer molto tempo ho pensato che le carte di credito fossero il male. A partire dal college, ho abusato delle carte di credito. Di conseguenza, sono finito profondamente indebitato. Quei due decenni di debiti hanno fatto schifo e mi hanno portato a credere che le carte di credito fossero pericolose.

Ebbene, le carte di credito sono pericolose, ma non sono malvagie. Le carte di credito sono uno strumento. Come qualsiasi altro strumento, le carte di credito possono essere utilizzate per costruire o distruggere. Proprio come tratteresti una motosega con rispetto, devi stare attento con il credito per evitare di farti del male. Se usi le carte di credito con saggezza, possono effettivamente darti un vantaggio finanziario!

Poiché questo è un articolo lungo, ho creato un sommario in modo che tu possa passare alla sezione che ti serve. (Oppure puoi leggere tutte le sezioni, ovviamente.)

Sommario

  1. Come funzionano le carte di credito
  2. Perché usare una carta di credito?
  3. Abilità essenziali della carta di credito
  4. Come usare le carte di credito con saggezza
  5. Come scegliere una carta di credito
  6. Come contestare gli addebiti sulla carta di credito
  7. Come cancellare una carta di credito

Come funzionano le carte di credito

Per prima cosa, esaminiamo alcune nozioni di base.

Quando acquisti qualcosa con una carta di credito, stai prendendo un piccolo prestito dall’emittente della carta – Bank of America, Capital One, la tua cooperativa di credito locale – e devi quell’importo all’emittente. 

Se paghi l’intero saldo ogni mese, la carta ti dà fondamentalmente un prestito a breve termine senza interessi. Stai approfittando del “float”.

Questo flottante è un’ottima cosa, a patto che paghi il saldo ogni mese. Ma se porti una bilancia, il vantaggio del galleggiante svanisce. Tutto ciò che potresti ottenere viene perso a causa di commissioni e tassi di interesse elevati.

Quanti americani portano saldi, e quanto debito deve il titolare medio della carta? Ci sono molti dati contrastanti là fuori, ma una fonte affidabile di informazioni è la Federal Reserve, che ogni tre anni pubblica la sua Survey of Consumer Finances. L’ultimo studio, del 2016 , ha rilevato che:

  • Il 43,9% delle famiglie americane ha debiti con carta di credito e
  • l’importo medio dovuto è $ 5700.

Chiaramente, molti americani continuano a lottare per usare le carte di credito con saggezza.

Detto questo, non tutti coloro che usano le carte di credito si indebitanoIn effetti, il Survey of Consumer Finances mostra che oltre la metà degli americani usa le carte di credito senza indebitarsi. Li trattano come una comodità.

Storia vera: l’anno scorso sono andato in banca per richiedere una nuova carta di credito di viaggio. Durante il processo di mezz’ora, ho chiacchierato con il banchiere. “A noi banche non piacciono le persone come te”, mi ha detto. “Sono sicuro che sei un bravo ragazzo, ma paghi il conto ogni mese. Non facciamo soldi con te. Fortunatamente, il 90% delle persone che usano le carte di credito succhiano i soldi! ” Mi ha detto che le banche sono disposte a perdere denaro per la manciata di persone che usano le carte di credito con saggezza, perché fanno così tanti soldi con le persone che ne abusano.

Perché utilizzare una carta di credito?

Se le carte di credito sono così pericolose, perché usarle? Sia chiaro su una cosa: se ti preoccupi dell’autodisciplina, se c’è anche la minima possibilità che l’uso delle carte di credito ti porti a indebitarti, la scelta intelligente è non usarle. Supera te stesso non lasciandoti tentare.

Detto questo, ecco i motivi per cui le persone usano le carte di credito:

  • Convenienza. È più facile portare con sé un singolo pezzo di plastica che occuparsi di contanti e assegni. Inoltre, a molte persone piace la registrazione automatica che deriva dall’utilizzo di una scheda.
  • Protezione. La maggior parte delle carte di credito offre una varietà di funzionalità che proteggono i tuoi acquisti. Alcuni estendono le garanzie dei produttori. Altri offrono assicurazioni per cose come le auto a noleggio. Altri ti proteggono nel caso di un acquisto andato male. Inoltre, se il tuo portafoglio viene rubato, i tuoi soldi sono spariti. Ma il Fair Credit Billing Act limita la tua responsabilità su una carta di credito rubata a $ 50 .
  • Credito edilizio. Il tuo punteggio di credito ha un enorme impatto sulle tue finanze personali. L’uso saggio delle carte di credito migliora il tuo punteggio di credito in modo da poter ottenere le migliori tariffe su prestiti auto, mutui e altri prodotti finanziari, comprese, ovviamente, altre carte di credito.
  • Ricompense. Al giorno d’oggi, la maggior parte delle carte di credito offre vantaggi di qualche tipo. Alcuni offrono airmiles. Altri offrono bonus cash-back. La nuova carta di credito di viaggio che ho ritirato l’anno scorso include tutti i tipi di vantaggi, tra cui il pre-controllo TSA e l’accesso alle lounge dell’aeroporto.

Ancora una volta, questi vantaggi non hanno senso se non usi le carte di credito con saggezza. Se perdi un pagamento o porti un saldo, hai negato il tuo bonus di rimborso per mesi (o anni ) a venire e hai danneggiato il tuo punteggio di credito.

ATTENZIONE: Paga il tuo saldo per intero ogni mese, e le carte di credito possono essere un’aggiunta preziosa alla tua cassetta degli attrezzi!

Abilità essenziali della carta di credito

Ok, hai capito. Le carte di credito sono le motoseghe della finanza personale. Utilizzate con saggezza, possono essere uno strumento fantastico. Se usate con noncuranza, potresti tagliare un braccio (metaforico).

Rivolgiamo ora la nostra attenzione ad alcune abilità essenziali per le carte di credito.

Innanzitutto: per utilizzare una carta di credito senza scottarsi, non puoi lasciare che cambi le tue abitudini di spesa. 

NOTA BENE: Una carta di credito non è una licenza da spendere; è solo un modo diverso di pagare. Se utilizzi le carte di credito per spendere più di quanto guadagni, le stai utilizzando in modo sbagliato!

Ecco quelle che considero 5 abilità essenziali per usare saggiamente le carte di credito:

  • Impara a leggere la stampa fine . Leggi le informazioni legali quando compili la domanda, quando ricevi la scheda e su eventuali invii futuri. I termini e le condizioni della carta di credito possono creare confusione. Questo glossario delle carte di credito di Wells Fargo può aiutare. Se non capisci qualcosa, chiedi aiuto.
  • Allo stesso modo, rivedi la tua dichiarazione ogni mese. Le scadenze, le commissioni e i tassi di interesse sono soggetti a modifiche. Riconcilia le transazioni e tieni d’occhio le frodi. Molte persone – e io sono una di loro – in realtà controllano le loro dichiarazioni online più volte al mese. Prestando attenzione, puoi evitare che piccoli fastidi diventino grandi fastidi. (Solo ieri ho riscontrato un errore di fatturazione. Mi sono stati addebitati due episodi di Smallville su iTunes. Sono solo $ 1,98, ma non sono $ 1,98 quello che ho speso, quindi l’ho contestato.)
  • Come sempre, non aver paura di parlare. Se noti qualcosa di strano sulla bolletta, chiama il servizio clienti. Se desideri contestare un addebito, chiama il servizio clienti. Se desideri una riduzione della tariffa, chiama il servizio clienti. Non fa mai male chiedere.
  • Diffidare delle offerte speciali che la società della carta di credito ti invia. Comprendi le tariffe del teaser. Fai attenzione alle offerte per saltare un pagamento. Diffida di altri prodotti che l’azienda cerca di spingere: assicurazioni, protezione dalle frodi, ecc. Molti di questi sono cattivi affari per i consumatori.
  • Infine, paga la bolletta in tempo e per intero ogni mese . Se non sei ancora indebitato con la carta di credito, non iniziare. Non fare affidamento sulle carte di credito per sostenere uno stile di vita che non puoi permetterti. Non ricorrere all’uso di una carta di credito perché non puoi permetterti di pagare in contanti per qualcosa: usa una carta di credito perché puoi, non perché devi.

Queste abilità sono tutte piuttosto accademiche. Sono importanti, sì, ma non affrontano i problemi comportamentali che portano al debito della carta di credito. Una cosa è dire “paga la bolletta in tempo e per intero ogni mese”, ma un’altra cosa è farlo effettivamente.

Ciò di cui la maggior parte delle persone ha bisogno sono metodi reali per utilizzare le carte di credito senza indebitarsi. Lascia che ti mostri le quattro leggi che uso per guidare l’uso della mia carta di credito

Come utilizzare le carte di credito con saggezza

Non posso parlare per tutti, ma so che per me ho dovuto adottare una serie di linee guida scritte per definire quale sarebbe stato il comportamento accettabile della carta di credito. Nessun scherzo. Siccome avevo debiti con carte di credito da vent’anni, quando ho deciso di rientrare nel mondo delle carte di credito nel 2007, ero molto nervoso.

Ho impostato le seguenti regole di base:

  • Ho deciso di prendere prima la mia decisione di acquistare e poi decidere come pagare. Può sembrare buon senso, ma in passato lasciavo che il fatto che potevo pagare a credito influisse sulla mia decisione: “Ho una carta di credito, quindi posso semplicemente addebitarla e pagare in seguito”. Ora, tuttavia, decido se effettuare o meno un acquisto, quindi decido quale metodo di pagamento ha più senso per me: contanti, credito, debito, assegno, ecc. (Lo faccio perché la ricerca mostra che le persone tendono a spendere di più con il credito che con i contanti . Sono sicuro di non annullare completamente questo effetto, ma anteponendo la decisione di acquisto a quella di pagamento, spero di mitigare l’uso eccessivo del credito.)
  • Ho giurato di non comprare mai niente a meno che non avessi contanti in banca per questo. In altre parole, se vedo un nuovo sistema di videogiochi che desidero, non lo comprerò a credito se ciò significa che devo aspettare che arrivino i contanti. Oppure, se decido di fare un safari in Sud Africa, NON effettuo l’acquisto a meno che non abbia già contanti in banca per coprire l’intera spesa. Uso il credito solo se posso effettivamente pagare in contanti. (Perché allora non pagare in contanti? Perché spesso il credito è più conveniente e perché pagando con credito ottengo un rimborso dell’1%.)
  • Ho promesso di pagare per intero la mia carta ogni mese. Questo risale all’ultimo elemento nell’elenco sopra: non porto mai una bilancia. Questa è la mia regola numero uno. Tutto il resto è secondario. Quando ho deciso di provare a utilizzare di nuovo le carte di credito con le carte premio, ho promesso che se avessi mai portato un saldo, avrei annullato la carta. Sono passati più di dieci anni ormai e non ho mai portato un equilibrio.
  • Mi sono detto che non avrei mai usato la mia carta per un acquisto d’impulso. Una delle cose che mi ha messo nei guai con il credito durante gli anni ’90 è stata la spesa impulsiva. E mentre continuo a lottare per l’impulso a spendere, non usando il credito mi limito ai soldi che ho in tasca. (Cerco di non usare la mia carta di debito neanche per spese impulsive.)

Nonostante questi passaggi accurati, a volte mi preoccupo dell’uso del credito. La ricerca mostra che le persone tendono a spendere di più con il credito che con i contanti. Sto io a farlo? Il mio utilizzo del credito danneggia le imprese locali? (Non userò credito presso la libreria locale, ad esempio, perché ho parlato con il proprietario e sappiamo che le commissioni del commerciante per l’uso della carta danneggiano la sua attività. Pago sempre in contanti quando compro da lei).

Come scegliere una carta di credito

Non esistono due carte di credito uguali: ognuna ha i propri vantaggi e svantaggi.

Negli ultimi dieci anni sono arrivato a credere che scegliere una carta di credito sia un po’ come scegliere un compagno.

Probabilmente suona sciocco, ma non sto scherzando!

Invece di sposare semplicemente la prima persona che incontri, prendi il tuo tempo per trovare un partner che ti renda la vita migliore. Dovresti fare lo stesso quando cerchi le carte di credito.

Decidi quali caratteristiche sono importanti per te, quindi dedica del tempo a cercare finché non trovi la carta che fa per te.

Il fattore più importante da considerare è se attualmente hai o meno un saldo sulle tue carte. Se lo fai, o sei preoccupato di poterlo fare in futuro, cerca carte con tassi di interesse bassi. D’altra parte, se paghi il saldo per intero ogni mese come dovresti, il tasso di interesse della tua carta di credito non ha importanza. Cerca invece una carta senza canone annuale e / o un solido programma di premi. (La mia ultima carta in realtà ha una tariffa annuale enorme – $ 300! – ma include anche un “credito di viaggio” di $ 300, che annulla effettivamente tale addebito annuale.)

In entrambi i casi, tieni presente quanto segue mentre cerchi la carta perfetta:

  • Prenditi del tempo per fare delle ricerche. Il tuo obiettivo è trovare la carta più adatta alle tue esigenze, quindi non limitarti a iscriverti alla prima offerta che arriva per posta. Puoi cercare le carte su siti come Consumer Reports , Card Ratings , Index Credit Cards e NerdWallet .
  • Verifica con la tua cooperativa di credito. Se appartieni a un’unione di credito, potresti essere in grado di ottenere un ottimo affare su una carta. Uno studio del 2009 di Pew Charitable Trusts ha rilevato che “le unioni di credito offrivano tariffe pubblicizzate significativamente più basse rispetto alle carte di credito bancarie, con penali che erano la metà del costo di commissioni bancarie comparabili e meno pericoli associati a pratiche “”sleali o ingannevoli””.
  • Se stai cercando una carta premi, scegline una che offre qualcosa a cui tieni. Alcuni offrono miglia frequent flyer o altri “punti”. Se ti piacciono, bene. Ma se non sei un grande viaggiatore, considera una carta cash-back. Il contante è versatile e, a differenza delle miglia aeree, non scade mai.
  • Fai attenzione ai costi aggiuntivi. Alcune carte fantasiose portano grandi vantaggi – a un prezzo. Di solito è meglio con una carta gratuita che pagare $ 50 o $ 100 (o più) per le funzionalità che usi raramente.
  • Cerca qualcosa di più di un semplice tasso di interesse basso. Sebbene possa sembrare incomprensibile, il metodo di calcolo del saldo per gli acquisti di una carta di credito è importante. Cerca le carte che calcolano i tuoi interessi utilizzando “saldo giornaliero medio” o “saldo rettificato”.

Dopo aver scelto una carta di credito, assicurati di aver compreso i suoi limiti.

Leggi sempre le scritte in piccolo prima di iscriverti.

RICORDA: il tuo obiettivo è scegliere uno strumento utile. Non stai cercando un’avventura di una notte, ma una relazione a lungo termine con cui puoi convivere!

Quali carte di credito utilizzo? Nel 2007 mi sono iscritto alla carta Capital One No-Hassle Cash Back, che non solo mi dava l’1% di rimborso su ogni acquisto, ma anche con alcuni vantaggi di viaggio. Per un decennio questa è stata la mia principale carta di credito personale. (Nel 2011, mi sono iscritto per una carta British Airways da Chase, ma era solo per ottenere le miglia. Non la uso.)

Lo scorso gennaio > sono passato dalla mia carta Capital One alla Chase Sapphire Reserve perché quest’ultima vanta tonnellate di vantaggi di viaggio, che uso spesso. Quindi, ecco fatto: ho tre carte di credito personali, anche se ne uso attivamente solo una.

Come contestare gli addebiti della carta di credito

Gli errori accadono. 

Di tanto in tanto, un ristorante ti addebiterà due volte per lo stesso pasto. O ti faranno pagare per la cena di qualcun altro. Solo il mese scorso, la mia ragazza ha notato che l’abbonamento alla palestra che aveva cancellato due mesi prima era ancora addebitato sul suo account.

Quando noti qualcosa di strano sull’estratto conto della tua carta di credito, è importante agire rapidamente per correggere il problema. Ecco come:

  • Raccogli la documentazione. Per rendere le cose più facili quando si cerca di risolvere il problema, prenditi del tempo per raccogliere informazioni di supporto come ricevute, garanzie e contratti scritti.
  • Inizia dalla fonte. Prima di contattare l’emittente della carta di credito, contatta prima il commerciante che ha addebitato la carta. Spiega il problema e chiedi loro di risolverlo. Se questo non vale la pena, quindi passare alla fase successiva.
  • Presenta una controversia con l’emittente della tua carta. Non appena possibile, invia un reclamo scritto all’indirizzo “richieste di fatturazione” dell’emittente (non l’indirizzo a cui invii i pagamenti). Includi informazioni sul tuo account, una spiegazione del problema e copie di tutta la documentazione di supporto. La FTC offre una descrizione dettagliata del processo . Inoltre, la maggior parte degli emittenti di carte ora dispone di un processo di risoluzione delle controversie online, che potrebbe essere più conveniente rispetto alla presentazione di una controversia per posta.
  • Porta il tuo reclamo altrove. Se non sei soddisfatto di come vanno le cose, contatta agenzie come l’ufficio del procuratore generale del tuo stato o il Better Business Bureau locale.

Nota che questi passaggi servono per contestare addebiti impropri, non per litigare per merce scadente. La tua carta di credito può offrire una certa protezione se il tuo nuovo computer è un limone, ma dovrai leggere il contratto della tua carta per conoscere i tuoi diritti. Salva la procedura di contestazione per errori di fatturazione effettivi.

Come annullare una carta di credito

Se hai problemi con la spesa compulsiva, è meglio portare via lo strumento che rende così facile mettersi nei guai. 

Non limitarti a tagliare le carte di credito: cancellale!

In questo modo guadagni tempo per imparare a gestire il credito in modo responsabile, senza una costante tentazione di spendere. Anche se non hai problemi con il credito, potresti comunque voler chiudere un conto di tanto in tanto.

Annullare una carta di credito è facile. Ma se hai intenzione di farlo, fallo bene:

  • Chiudi un solo conto alla volta, anche se ne stai chiudendo diversi. Innanzitutto, annulla le carte che ti addebitano commissioni. Inoltre, è meglio cancellare le nuove carte prima di quelle vecchie. E potresti voler conservare le carte con buoni programmi di ricompensa.
  • Prima di chiudere un conto, paga il saldo o trasferiscilo altrove. Se provi a cancellare una carta mentre ha ancora un saldo, potresti finire per pagare commissioni fastidiose e tassi di interesse elevati.
  • Contatta la compagnia della tua carta di credito. Puoi cancellare alcuni account online, il che è comodo perché spesso quando provi a cancellare per telefono, il rappresentante di vendita farà del suo meglio per convincerti a restare. Se questo accade, sii fermo.
  • Invia conferma scritta. Seguite scrivendo una lettera come questa all’emittente della carta.
  • Guarda il tuo rapporto di credito. Potrebbero essere necessarie diverse settimane prima che le modifiche vengano visualizzate nel tuo rapporto di credito. È tua responsabilità assicurarti che il rapporto sia accurato, quindi tienilo d’occhio. Puoi anche controllare il tuo punteggio di credito per vedere se l’annullamento della carta ha causato danni.
  • Quando sei certo che il conto sia chiuso, taglia la tua carta.

Tieni presente che la cancellazione di una carta di credito potrebbe effettivamente danneggiare il tuo punteggio di credito. Parte del punteggio si basa sulla quantità di credito disponibile effettivamente utilizzata; questo è il tuo rapporto di utilizzo del credito. Quando chiudi una carta, questo rapporto salta perché stai utilizzando più del tuo prezioso credito. E quando questo rapporto salta, il tuo punteggio di credito scende. (Tieni inoltre presente che più a lungo hai un account, più influenzerai il tuo punteggio di credito chiudendolo.)

Se pensi che sia importante mantenere un punteggio di credito elevato e sei sicuro di non abusarne, tieni gli account aperti.

Ma è un errore tenere le carte di credito, se averle ti tenterà di indebitarti ulteriormente.

Pensieri finali

L’industria delle carte di credito ha guadagnato $ 163 miliardi attraverso commissioni e interessi nel 2016. Gran parte di questo profitto deriva dal fatto che hanno reso facile per le persone spendere più di quanto dovrebbero, e perché le persone non capiscono le regole del gioco.

RICORDA: la società della tua carta di credito non è tua amica. Sperano che sbagli perché è così che fanno soldi! In effetti, il termine del settore per qualcuno che paga le bollette in tempo è “deadbeat” . Bello, eh?

Ma milioni di persone – più della metà degli utenti di carte di credito negli Stati Uniti – hanno scoperto che se giocano secondo le regole, le carte di credito possono rendere la loro vita un po’ più facile. (Alcune persone coraggiose cercano persino di battere le società di carte di credito al loro stesso gioco !)

Le tue carte di credito non ti renderanno mai rozzo, ma usate saggiamente possono farti pagare per concentrarti sulle cose che contano di più nella tua vita, e guadagnare alcune ricompense nel processo.

    Leave Your Comment

    Your email address will not be published.*